Netflix lancia collezione di diversi tipi di marijuana ispirati alle serie tv

Netflix lancia collezione di diversi tipi di marijuana ispirati alle serie tv

Netflix stupisce ancora: per promuovere la sua nuova serie tv sulla legalizzazione della cannabis, intitolata Disjointed, ha lanciato sul mercato una collezione di diversi tipi di marijuana ispirata ai suoi show più popolari. Netflix ha fatto sapere che ogni aroma è stato “coltivato con la serie tv specifica nella mente e disegnato per combaciare con ogni titolo. Per esempio, le serie più divertenti avranno una componente dominante di cannabis indica, mentre quelli più impegnativi avranno una componente maggiore di sativa per far sì che le scene più potenti possano amplificare il loro effetto”. Ecco tutti i dettagli di questa iniziativa…

Netflix, per promuovere la sua nuova serie tv sulla legalizzazione della cannabis con protagonista Kathy Bates, intitolata Disjointed, ha stupito ancora una volta tutti: l’azienda, infatti, ha lanciato sul mercato uno speciale set di vasetti contenenti dei tipi particolari di marijuana, ispirati alle più popolari serie tv.

A causa delle differenti legislazioni, la marijuana lanciata da Netflix non sarà in vendita online, ma è stato possibile acquistarla in un pop-up shop nella zona di West Hollywood, da venerdì a domenica, in possesso di regolare prescrizione medica.

Tra le opzioni studiate da Netflix c’è Poussey Riot, ispirata alla serie tv Orange is the New Black, Prickly Muffin ispirata allo show Bojack Horseman e Camp Firewood ispirata alla commedia Wet Hot American Summer. Secondo quanto riferisce Variety, Netflix ha comunicato che ogni aroma è stato “coltivato con la serie tv specifica nella mente e disegnato per combaciare con ogni titolo. Per esempio, le serie più divertenti avranno una componente dominante di cannabis indica, mentre quelli più impegnativi avranno una componente maggiore di sativa per far sì che le scene più potenti possano amplificare il loro effetto”. Netflix ha inoltre fatto sapere che il fine dell’operazione non sarebbe affatto il guadagno, bensì la promozione del nuovo show.

[siteorigin_widget class="ai_widget"][/siteorigin_widget]
(Visitata 230 volte, 1 oggi)

Condividi questo post