Secondo i ricercatori, l’aspirina è mille volte più letale della cannabis 

Secondo i ricercatori, l’aspirina è mille volte più letale della cannabis 

Due ricercatori tedeschi hanno scoperto i primi due casi di morte da THC. Questo significa che l'incidenza di casi sulla popolazione è talmente bassa da renderla quasi totalmente innocua.

I media sembrano quasi non credere al fatto di aver trovato finalmente dei veri casi di morte grazie ai quali poter demonizzare la cannabis. Il Die Bild trionfa, e annunciache da ora non si potrà più parlare di marijuana usando l’eufemismo "droga leggera.” Ci sono i due casi!

Ma torniamo all’aspirina: i medici stimano che la medicina, in Germania, mieta “tra le 1.000 e le 5.000 vittime all’anno.” A parte la morte, può provocare “ulcere e sanguinamenti dell’intestino e dello stomaco”, attacchi d’asma e danni renali. La cannabis non ha nessuno di questi effetti collaterali.

"Si tratta di una sostanza molto sicura, e i due casi di morte non cambiano la situazione,” spiega il Dott. Grotenhermen. Tuttavia, il medico si mostra scettico di fronte al referto dei colleghi di Düsseldorf—“di solito è difficile trovare una vera causa nei casi di attacchi di cuore improvvisi, e anche se si trovassero livelli alti di THC nei pazienti la cosa non sarebbe necessariamente una prova”. Tuttavia, il medico non esclude che la cannabis possa comportare dei rischi.

"Il consumo di cannabis è molto frequente, e per questo può anche essere accomunata ad eventi rari“, dice. “Ciò è possibile perché la cannabis agisce a livello cardiovascolare—ma è anche probabile che si tratti di una coincidenza”.

“Nessuno consiglierebbe a un malato di cuore di consumare della cannabis, e nemmeno ad uno schizofrenico”, aggiunge Grotenhermen. “Tuttavia, in linea di massima, l’alto margine di sicurezza e la sorprendente compatibilità della sostanza con l’organismo non vengono intaccate. E ciò verrà ancora una volta comprovato da studi”

Il comunicato della DEA lo riporta ancora più chiaramente:

“Da un punto di vista strettamente medico, la marijuana è più sicura della maggior parte degli alimenti che assumiamo normalmente. Ad esempio, mangiare dieci patate crude può scatenare una reazione di intossicazione. A confronto, è fisicamente impossibile mangiare talmente tanta marijuana da morirne. Nella sua forma naturale, la marijuana è una delle sostanze medicinali più sicure che siano conosciute all’uomo.”

Sorgente: | VICE |

(Visitata 1.387 volte, 1 oggi)

Condividi questo post